STOP HUAWEI/ZTE negli USA


Giorni fa, durante una lezione universitaria, siamo usciti a parlare delle tecnologie giapponesi , che pian piano hanno preso piede nel mercato globale, già dagli anni 70. Da li in poi, il docente ci ha fatto osservare che la Huawei, da poco tempo è stata dichiarata “minaccia nazionale” per il popolo americano. Curioso della cosa, mi sono informato e ora sto qui a informare voi di questa situazione.

L’appello “NON UTILIZZATE PRODOTTI O SERVIZI HUAWEI” è stato lanciato da diverse agenzie di intelligence Americane, come CIA, FBI e NSA. Questi accusano la casa Giapponese/Cinese di poter controllare i vari dispositivi mediante le infrastrutture di telecomunicazioni americane. Beh, il tema della cybersecurity è all’ordine del giorno negli Usa.

Le varie agenzie hanno lanciato un appello comune perchè i prodotti delle due società non vengano utilizzati nè dagli utenti finali e nè dalle istituzioni Usa.

Fonte del “Il sole 24 ore” ci dice che:

L’accusa non è nuova, e ha già portato delle conseguenze. Già nelle prime settimane di gennaio il deputato repubblicano Mike Conaway, membro della Camera dei Rappresentanti per lo Stato del Texas, aveva consegnato un disegno di legge che prevedeva il divieto di vendita alle agenzie governative Usa di prodotti Huawei e Zte. La settimana scorsa, anche i due senatori repubblicani Tom Cotton eMarco Rubio hanno proposto un disegno di legge analogo, che impedirebbe al governo Usa l’acquisto o il leasing di apparecchiature di telecomunicazioni prodotte da Huawei e Zte.

La risposta delle due società non si è fatta attendere, ed è arrivata dopo poche ore. «Huawei è consapevole di una serie di attività del governo degli Stati Uniti che sembrano destinate ad inibire il business della società sul mercato statunitense. Huawei gode della fiducia di governi e clienti in 170 paesi in tutto il mondo e non pone rischi di cybersecurity più elevati di qualsiasi altro fornitore del settore Ict, condividendo catene distributive globali e capacità produttive». Zte si è detta «orgogliosa dell’innovazione e della sicurezza dei propri prodotti presenti nel mercato statunitense. Prendiamo sul serio i temi della sicurezza informatica e della privacy, abbiamo sempre rispettato le leggi e rimaniamo un partner fidato di fornitori e clienti statunitensi. In qualità di società quotata in borsa -conclude la dichiarazione- , ci impegnamo a rispettare tutte le leggi e i regolamenti degli Stati Uniti , lavoriamo con i fornitori di telecomunicazioni Usa con rigorosi protocolli di prova, e rispettiamo i più alti standard di business».

 

Previous Disattivare Password Windows 10
Next Xiaomi Mi8

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

undici + 9 =