Impatto con iPhone7 passando da Android – Le mie impressioni


Beh , è quasi una settimana da quando ho lasciato la mia amata Xiaomi per passare ad iPhone. Questo accade per la curiosità di provare iOS, Android mi aveva stufato dopo anni di utilizzo.

Giuro che sarò razionale in questo articolo, non sono qui a difendere ne l’una ne l’altra marca e nè avrei mai pensato di acquistare Apple.

Iniziamo in primis sulle differenze di questi due Sistemi Operativi, già presente in un articolo pubblicato da me mesi fa. CLICCA QUI

Facciamo un punto della situazione, c’è una differenza tra SISTEMI CHIUSI E SISTEMI APERTI:

  • l’IPHONE monta un sistema chiuso che porta all’utente di servirsi solo da apple
  • ANDROID invece è “open-source” che è molto più aperto verso le applicazioni di terzi.

Per quanto riguarda la SICUREZZA:

  • IPHONE è un sistema maggiormente ottimizzato rispetto ad andorid
  • ANDROID è meno rigido,infatti Google ci segnala che sono presenti 0,16% di Malware all’interno di ogni applicazione

Le PERIFERICHE invece incidono quasi per nulla, sostanzialmente:

  • IPHONE utilizza le porte Lightining
  • ANDROID due tipi di porte, quella tradizionale trapezoidale e quella piatta Type-C

Quindi nessun commento a riguardo.

 

Il mio nuovo acquisto è stato l’iPhone 7, molti mi hanno chiesto perchè avessi preferito il 7 all’8, beh sostanzialmente sono identici, salvo che l’8 monta il processore bionic e che ha la carica wireless, infatti monta una scocca di vetro sul retro che serve appunto per la carica ad induzione, poi ragazzi diciamola tutta 300 euro di differenza voglion dire.

Passando da uno Xiaomi Mi6 ad un iPhone 7, la differenza la ho notata subito, anche se pensavo che la differenza di memoria RAM influenzasse molto sulla velocità del device, ma mi sbagliavo, perchè i 2gb di ram (contro i 6 del Mi6) dell iPhone garantiscono una esperienza fluida.

Pecca che ti demoralizza all’acquista è sicuramente la batteria, abituato ad una 3070 che aveva una durata di 14 ore di schermo attivo, ad una 1960 che ne garantisce pressocchè 8, è un vero problema per chi come me usa molto lo smartphone e sta fuori casa per molte ore.

Ma la cosa buona di iPhone è che la batteria è a ioni di litio e non a polimeri di litio, volevo fare questa differenza:

Ioni di Litio

Pro

  • Le batterie Li-Ion possono assumere diverse forme e dimensioni per facilitarne l’inserimento nel dispositivo desiderato
  • Nessun effetto memoria
  • Non si deteriorano con il numero di cicli carica/scarica, quindi la batteria si può caricare anche se è all’80% senza danneggiamento alcuno
  • Non avendo l’effetto memoria la batteria non richiede la carica completa al primo utilizzo

Contro

  • Se è vero che la batteria possiede potenzialmente infiniti cicli di ricarica, è vero anche che il deterioramento avviene nel tempo a partire dalla data di produzione, indipendentemente dall’utilizzo che si è fatto dell’accumulatore.
  • La chimica contenuta nelle batterie è soggetta facilmente ad esplosioni se surriscaldata o caricata eccessivamente.
  • Il processo di deterioramento avviene più velocemente se sottoposte a calore.

Polimeri di Litio

Pro

  • Processo di produzione che permette una maggiore capacità di energia (circa il 20% in più) in uno spazio più piccolo rispetto alle batterie Li-Ion
  • Peso ridotto e maggiore autonomia
  • Nessun effetto memoria
  • Subiscono un minor degrado nel tempo rispetto alle batterie agli ioni di litio
  • Le batterie Li-Po possono essere modellate più semplicemente, quindi possono prendere più forme rispetto alle Li-Ion
  • Le batterie Li-Po hanno minor tempo di ricarica

Contro

  • Le batterie ai polimeri di litio sono facilmente infiammabili se forate
  • Confrontate con le batterie Li-Ion il deterioramento ottenuto con i cicli di carica/scarica è molto elevato (l’80% di deterioramento in 500 cicli circa)
  • Necessita di caricatore specifico, pena caricamento lento o danneggiamento della batteria

Quindi capiamo che di impatto la differenza esiste.

Meravigliato della nuova tecnologia utilizzata per il TASTO HOME di iPhone 7,  il pulsante non si muove più: è totalmente solido, proprio come i nuovi trackpad del MacBook. Un’unità di vibrazione lineare che Apple chiama il Taptic Engine che sobbalza quando applichi una pressione sul pulsante, ingannando il tuo cervello nel percepire un clic. Non è niente come il maldestro feedback tattile su altri telefoni, cosa che non mi è mai piaciuta: sembra davvero un clic. PUNTO A FAVORE PER iPHONE 7.

Il Taptic Engine aggiunge anche altri divertenti feedback a iOS 10: quando si abbassa la sfumatura della notifica, ad esempio il telefono fa un piccolo bernoccolo. Fa sembrare che il software sullo schermo abbia un peso e un’inerzia reali, e lo adoro. Anche le app di terze parti possono utilizzare il Taptic Engine e spero davvero che il settore aggiunga supporto più veloce rispetto al lancio lento e un po ‘in sordina del supporto 3D Touch non molto utile.

Un altro punto a favore va sul DISPLAY, parliamo di un IPS e non di un OLED, questo oltre a scaricare meno la batteria mostra una gamma più ampia di colori.

La differenza la si può vedere dalle foto.

A parte la fotocamera modificata, il nuovo pulsante Home, lo schermo e – Wow! – il jack per le cuffie, l’altro dispositivo hardware esterno di rilievo per l’iPhone 7 è l’aggiunta di altoparlanti stereo. Un altoparlante si trova nella parte inferiore del telefono, come è stato, e l’altro è effettivamente integrato nell’auricolare. Sono molto più forti di prima, e sono discreti, con prestazioni acustiche migliori in particolare. Non sostituiranno mai i diffusori reali, ma puoi guardare un sacco di video o Snapchats di YouTube e non arrabbiarti e le chiamate in conferenza sono notevolmente migliorate.

 

Vi starete chiedendo il “WoW” riferito al jack delle cuffie? Beh non c’è nessun input per le cuffie, è una cosa positiva secondo me.

Apple spedisce un paio di cuffie EarPods con un connettore Lightning nella confezione e un dongle Lightning-to-3.5mm in modo da poter utilizzare le cuffie tradizionali. Ma molti di noi ormai, utilizzano cuffie bluetooth esterne e di gran lunga migliore di quelle di Apple.

 

FOTOCAMERA

Mmmmh, arduo paragone con il mio precedente smartphone dual camera.

le foto fatte da iPhone sono molto limpide, si scattano in maniera ferma per via dello stabilizzatore, più si zoomma e più non sgrana ciò che non avveniva con il Mi6. Video fantastici, davvero sorpreso.

Lo zoom è ottimo, ma non è l’unica ragione per mettere due telecamere su un telefono. Altri telefoni con doppia fotocamera, come Huawei Honor 8, consentono di eseguire qualsiasi tipo di regolazione di messa a fuoco selettiva e profondità di campo, e alcuni addirittura consentono di riorientare l’immagine dopo il fatto, come una fotocamera Lytro. Gli effetti possono essere un po ‘finti, ma sono il genere di cosa che le fotocamere dual consentono. Ma l’iPhone 7 non fa nulla di tutto ciò, anche se un prossimo aggiornamento del software abiliterà una modalità verticale che offusca lo sfondo in quello che sembra una cosa bella.

 

Le fotocamere anteriori sono quasi più importanti delle telecamere posteriori nel nostro mondo Instagram Stories, e la fotocamera frontale dell’iPhone 7 è eccellente, con un nuovo sensore da 7 megapixel che sostituisce l’unità da 5 megapixel del 6S. L’obiettivo non è abbastanza ampio come le fotocamere di Samsung, ma è luminoso, nitido, e il Retina Flash è ancora un’idea formidabile che valeva assolutamente la pena di essere presa da Snapchat. È un solido miglioramento, e un benvenuto.

Cosa che viene a mancare su iPhone è il Led di notifica che viene sostituito con il flash led, che è a dir poco fastidioso

PRESTAZIONI

iPhone 7 monta il nuovo processore A10 Fusion con 4 core invece di 2 che è persino più veloce dell’A9X in iPad Pro.

Apple A10 VS Qualcomm Snapdragon 845

Vi consiglio di cliccare su questo link che riporterà sulla pagina di Versus per il compare dei due processori.

 

DESIGN

Il video parla da sè:

CARATTERISTICHE iPHONE 7

  • Schermo: 4,7” Retina HD, con risoluzione da 1.334 x 750 pixel e densità da 326 ppi
  • CPU: Apple A10Fusion quad-core
  • RAM: 2 GB
  • Memoria interna: 32 / 128 / 256 GB (non espandibile)
  • Fotocamera posteriore: 12 megapixel con OIS, f/1.8 e f
  • Fotocamera frontale: 7 megapixel con stabilizzatore digitale
  • Batteria: 1.960 mAh
  • Altro: Impermeabilità (certificazione IP67), Nuovo tasto Home, Speaker stereo
  • Dimensioni: 138,29 x 67,06 x 7,15 mm
  • Peso: 143 g
  • OS: iOS 10
VOTO  esperienza : 9/10
Previous Smartphone Xiaomi pieghevole?? E' tutto vero
Next Nubia Alpha - il telefono da polso

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

undici − 11 =