Messaggi anonimi con Whatsapp si può? Si, leggi la guida


ATTENZIONE: Infotek non si assume la responsabilità di come verranno utilizzate le informazioni di seguito. La guida è scritta per puro scopo illustrativo e sta all’utente farne un utilizzo moderato o meno. E’ sufficiente collegarsi al sito e compilare il form ed in pochi secondi è possibile inviare un messaggio. Funzionalità che può essere usata per fare uno scherzo ad un amico o in caso di emergenza, per contattare un utente quando ci troviamo senza il proprio dispositivo. Usare questo o altri servizi simili per disturbare o molestare costituisce un reato.

Da come avete potuto leggere dal titolo, si possono inviare messaggi anonimi per un tempo limitato direttamente da whatsapp, mediante una piccola applicazione che si chiama Wassame

Ma cosa è Wassame?

E’ un sito mediante il quale si inviano messaggi di testo anonimi sotto forma di file di testo, immagini o video.

La prima cosa da fare è scegliere il tipo di messaggio che si vuole inviare, con limite max di 255 caratteri.

La seconda cosa da fare, è scegliere la forma in cui si vuole mandare scegliendo:

“Anonymous” o “emergency”. In caso di “emergency” verrà chiesto anche di inserire il nome del mittente.

La terza cosa da fare è immettere il numero del destinatario.

Quarta e ultima cosa, inviare il messaggio.

State attenti ad un particolare molto importante. Vedrete che in basso a sinistra c’è un piccolo pulsante che, da verde, mostra la dicitura “Display publicly“. Significa che il vostro messaggio verrà mostrato pubblicamente nella parte a destra dello schermo. Se non volete renderlo pubblico, dovrete spostare il bottone su “OFF”.

Per scoraggiare l’utilizzo dell’applicazione ci sono dei limiti:

  • Possibilità di inviare messaggi in tutto il mondo;
  • Funzione per inviare messaggi anonimi WhatsApp;
  • Invio di 1 messaggio al giorno ad ogni numero al massimo;
  • L’intervallo di invio tra un messaggio e il successivo deve essere di 5 minuti;
  • Ogni messaggio è gratuito

    A volte capita che appare Errore HTTP “500 Internal server error”, come risolvere ? Beh bisogna avere delle abilità informatiche in questo caso.

Se siete un utente comune non specializzato (quindi non siete webmaster o programmatori), l’errore 500 non dipende quasi certamente da voi, per cui mettetevi l’anima in pace: probabilmente il sito, l’app o il servizio a cui state cercando di accedere presenta questo imprevisto temporaneo, ed il meglio che potrete fare sarà quello di segnalarlo o farlo presente via telefono, ticket o email al proprietario del sito (ad esempio se un sito di telefonia presentasse un errore 500, segnalatelo al gestore del servizio: non risolverà il problema, ma lo porterà comunque sulla buona strada ed il vostro, in ogni caso, l’avrete fatto). Nella migliore delle ipotesi, potrete risolvere il vostro errore 500 pazientando un po’ o riprovando in un secondo momento, accertandovi nel frattempoche la vostra connessione ADSL sia ben funzionante.

500 è una risposta generica che non dice nulla – di per sè – sulla natura dell’errore: per tracciarne la causa, pertanto, è necessario analizzare il file di log degli errori che ogni servizio di hosting mette a disposizione dei webmaster (error_log, se siamo su server Apache + PHP, nella cartella di riferimento root o in una delle sottocartelle rispettive). Contrariamente ad altri errori come il 406 (che può dipendere dal client), l’errore 500 dipende certamente dal server, e merita un’analisi dettagliata per poter determinare una soluzione.

Previous Best Ram Gaming 2018
Next In arrivo Xiaomi Mi Notebook Air 12.5"

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quindici + 5 =