Google, da settembre niente più indicatore Sicuro per i siti HTTPS


Google cambierà le indicazioni visive dell’interfaccia di Chrome per i siti HTTPS a partire dal prossimo mese di settembre. Nello specifico non apparirà più la scritta in verde “Sicuro” che appare nella barra degli indirizzi dell’attuale versione di Chrome.

Da ottobre, se con Chrome 70 si visiterà un sito privo di certificazione HTTPS il web browser visualizzerà la scritta rossa “Non sicuro”. Quindi, si tratta di un approccio alla rovescia rispetto all’attuale.

Google Chrome

Come noto, HTTPS è un protocollo per la comunicazione sicura che rappresenta un’estensione del tradizionale HTTP. È stato introdotto al fine di rendere più difficile la vita a quei malintenzionati che vogliono spiare i pacchetti di dati inviati e ricevuti tramite il browser. HTTPS consiste, pertanto, nella comunicazione tramite il protocollo HTTP all’interno di una connessione criptata dal Transport Layer Security (TLS).

Perché questo cambiamento? Secondo Google “gli utenti devono considerare il web un posto sicuro per impostazione predefinita”. Invece della rimozione completa dell’indicazione, gli utenti possono comunque essere informati sulla sicurezza del sito che stanno navigando in maniera più minimalistica.

Google Chrome

Secondo Google, HTTPS è sempre più economico e facile da integrare. Per cui tutti i gestori di siti web che non hanno ancora completato il passaggio farebbero bene a farlo entro settembre.

 

Previous Microsoft prepara tablet Surface economici per competere con l’iPad
Next Xiaomi salta un giro: addio Mi7, il nuovo top gamma si chiamerà Mi8

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quindici − due =